Da Eragoffi i grandi vini del Piemonte.

In un ristorante che fa della riscoperta e reinterpretazione dei grandi piatti della tradizione e delle materie prime del territorio uno dei suoi principali aspetti distintivi, non poteva mancare un’attenzione particolare anche nella scelta dei vini che accompagnano le raffinate proposte dello chef Lorenzo Careggio.

La lista dei vini che si possono degustare da EraGoffi è stata curata da Marco Pandoli e Alberto Fele, in collaborazione con il “re” dei sommelier Antonio Dacomo. E l’incontentabile Marco, vero appassionato in materia, alle oltre 250 etichette selezionate, che comprendono tutti i grandi vitigni regionali italiani e una finestra sul mondo, ha voluto aggiungere un’ulteriore nicchia, la selezione del Presidente, esclusivamente dedicata ai grandi vini del Piemonte.

Così alla già ampia scelta tra bianchi e bollicine, tra Brut, Spumanti e Moscati, Arneis, Cortese e Chardonnay, Erbaluce e Favorita; tra nobili rossi quali Nebbiolo e Barolo, Barbera, Dolcetto, Ruché e Freisa, si sono aggiunti altri pregiati vini piemontesi, tra i quali sei diverse annate di Barbaresco e quattro di Gattinara.

Uno dei maggiori meriti di questa selezione e anche delle maggiori soddisfazioni consiste nella scoperta di “chicche” di piccoli produttori non così conosciuti al grande pubblico, ma che meritano di essere segnalati e apprezzati per l’eccellenza del loro prodotto.

E’ il caso ad esempio di Ermanno Costa, piccolo produttore a gestione familiare di Canale d’Alba dove i vini rossi sono vinificati secondo l’antica tradizione utilizzando per l’affinamento tonneaux da 500 litri e botti da 2000 litri esclusivamente di rovere francese.
La vinificazione pertanto e’ molto semplice. Si cerca di non interferire nelle tempistiche naturali del vino per poter assicurare al prodotto finale il massimo della naturalezza.

Viceversa già ben noto e ricercato è il Quatr Nas, il Langhe Rosso DOC di Rocche dei Manzoni di Monforte d’Alba. Prodotto dal 1996 è un assemblaggio composto al 50% da Nebbiolo e il restante 50% diviso tra Pinot Nero, Merlot e Cabernet Sauvignon. Offre profumi complessi e di grande varietà, al palato sa essere delicato, rotondo e morbido.

Risulterebbe chiaramente impossibile, nello spazio di un breve articolo, essere esaustivi sull’argomento e segnalare tutti i grandi vini del Piemonte (e i loro produttori) che Eragoffi vi propone a tavola, e che potete anche degustare e comprare direttamente nell’enoteca di Cantina da Licia.

Premesso quindi che torneremo sull’argomento, proseguendo l’enotour in giro per le altre regioni italiane, ci auguriamo di avervi fornito lo spunto per un assaggio o un acquisto di qualità.
Arrivederci ai prossimi vini!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *